31 agosto, 2022 - Nessun Commento

Nuovi archivi musicali arricchiscono la Casa della Musica di Latina

paradiso La Casa della Musica di Latina, diretta dal Maestro Claudio Paradiso (foto da You Tube Loretta Isotton) ha acquisito altro materiale archivistico relativo a compositori, musicologi, musicisti, direttori d’orchestra. La Casa della Musica sta agendo nell’ambito dei «Grandi progetti beni culturali» del Ministero della Cultura. Le nuove raccolte sono le seguenti e si aggiungono alle 200 già acquisite:

Il musicologo e collezionista Maurizio Tiberi (1939) ha donato la nastroteca creata in una vita di ricerche e motore di molte delle sue edizioni discografiche (TIMAClub), pubblicazioni e trasmissioni radiofoniche.

Marion Powell, moglie del violoncellista Francesco Strano (1940-2020), ha donato l’archivio del marito che per quarant’anni è stato prima parte del complesso I Musici.

Fondo importante è quello donato dalle sorelle Fausta Labia (1870-1935) e Maria Labia (1880-1953) contesse e soprani che cantarono con Toscanini e al cospetto dei grandi compositori dell’epoca.

Custodito da Giovanna Perea Labia (1908-1994) moglie di Simone Cuccia il fondo, contenente anche i loro archivi, è stato acquistato dall’Associazione «Amici di Piero Buscaroli» di Bologna sul mercato antiquario e donato al DMI di Latina

Federico Leone, nipote del compositore Giuseppe Mulè (1885-1951), ha donato un’altra importante parte dell’archivio del nonno che insieme a quella già presente si va a ricomporre all’interno del DMI.

Si ricongiunge a quello già presente nel DMI un altro pezzo dell’archiviodi Bernardino Molinari (1880-1952) grazie alla preziosa donazione di Alessio Tosoni.

Tra i tanti che hanno dato fiducia al DMI Claudio Paradiso ricorda Marco Cambellotti (1942-2021), nipote del grande Duilio Cambrllotti, recentemente scomparso e appassionato donatore del DMI.

La Regione Lazio pubblicherà a breve il catalogo generale degli Archivi presenti nel DMI. Sarà pronto in settembre e sarà gratuito. Chiunque ne desideri una copia può richiederla a info@dmi.it allegando il

proprio indirizzo postale. Tutto Il materiale dell’Archivio musicale è a disposizione di studiosi, ricercatori, laureandi, studenti, collezionisti, musicofili. Maggiori informazioni sul rinnovato sito web http://www.dmi.it

 

Hai qualcosa da dire? Lascia un tuo commento!


nove + = undici