26 febbraio, 2020 - Nessun Commento

QUANDO C’E’ LA COMPETENZA

Qualche svista che non è una battuta. Purtroppo

  1. Le acque limpide del fiume Ninfa e una pianta amazzonica in primo piano nella foto di David Salvatori

    Le acque limpide del fiume Ninfa e una pianta amazzonica in primo piano nella foto di David Salvatori

    L’ISOLA CHE NON E’. PROCIDA SCAMBIATA PER PONZA.

Borsa Internazionale del Turismo (B.I.T) di Milano, edizione 2020.

Nello stand che la Regione  Lazio ha dedicato alle sue meraviglie turistiche, spicca una bella fotografia. La didascalia spiega che quella foto è uno degli aspetti della magica Isola di Ponza magica Isola di PONZA (provincia di Latina dal 1934). Ma un competente che si occupa di turismo del Lazio e delle sue cinque Provincie non si è accorto che la foto non si riferiva a Ponza, ma a Procida (una delle Isole Flegree, con Ischia e Vivàra).  Ma in fondo si tratta solo di poche decine di miglia di distanza.

  1. SEMPRE ALLA BIT. TRASFERITO D’AUTORITA’ IL GIARDINO DI NINFA.

Grande notizia: il Giardino più bello del mondo – tale definito dai botanici più apprezzati del mondo e dai quotidiani internazionali più diffusi – vale a dire il Giardino di Ninfa, che si trova in provincia di Latina a circa 15 km dal suo Capoluogo, è stato presentato alla B.I.T. come impiantato nella Provincia di Viterbo. Peccato che Viterbo abbia anch’essa bellissimi giardini, ma non Ninfa. Il Competente che ha prodotto quei messaggi pubblicitari, spendendo pubblico denaro, ha colpito ancora. Un invito alla Regione: faccia corsi di addestramento professionale in geografia regionale ai propri non competenti dipendenti.

  1. MA ANCHE LA TV SI BATTE BENE. In un TG3 del mese di Febbraio 2020, quando comparvero scritte antisemite all’esterno di una scuola di Pomezia (Provincia di Roma, quasi un quartiere periferico della Capitale) quel Comune è stato attribuito alla Provincia di Latina, anziché alla Città Metropolitana di Roma. Un errore che dovrebbe parzialmente compensare la provincia di Latina dei due errori patiti alla BIT di Milano. La riforma delle Province varata da Renzi deve aver confuso anche i redattori del TG3. Che non ha mai corretto lo svarione.
  2. E SI SBAGLIA ANCHE IN GUERRA. In una cerimonia avvenuta qualche anno fa a Cori, uno dei relatori che si sono avvicendati al microfono ha elogiato il turismo germanico e in particolare il suo vettore aereo di bandiera. Peccato che l’abbia chiamato Luftwaffe anziché Lufthansa. La Luftwaffe è l’aviazione militare. E non trasporta turisti.

Hai qualcosa da dire? Lascia un tuo commento!


nove + due =