18 febbraio, 2013 - Nessun Commento

CIMITERO DI LATINA
IL COMUNE RASSICURA:
“AVANTI! C’E’ POSTO”

Chissà perché debbono venire di questi macabri pensieri. Qualcuno ha segnalato alcuni giorni fa, che il cimitero di Latina aveva esaurito i loculi, e che pertanto era vietato morire. L’ultimo albergo era tutto sold out, cioè interamente occupato. Niente spazio per altri clienti. Ma quando gli aspiranti “clienti”, di fronte a questa notizia si erano volentieri rassegnati a rinviare l’ultima partenza, e, quindi, a prendersi qualche altro mese di vacanza in questa valle di lacrime, è arrivato un comunicato del Comune di Latina. E’ tutto falso: l’ultimo albergo ha ancora camere (pardòn, loculi) disponibili. Anzi, “ad oggi vi è la disponibilità immediata di 168 loculi, disponibilità ampiamente sufficiente a garantire la regolare sepoltura delle salme per circa otto mesi, in attesa della prossima realizzazione dei lavori di ampliamento del cimitero”, l’unica attività che in questi tempi di crisi non soffre di riduzioni. Ci sono, perciò, posti a sufficienza per coprire le estreme esigenze di ricovero di parecchi cittadini. Quindi, chi vuole può tranquillamente morire. Quei 168 che si erano rassegnati a sopravvivere alle carenze di loculi, hanno avvertito il comunicato comunale come un perentorio invito ad abbandonarci, perché la disponibilità cimeteriale è tutta là, a piena dimostrazione della efficienza comunale. Pare, però, che non tutti gli aspiranti clienti siano rimasti soddisfatti, e che le forme apotropaiche siano di gran moda in questi giorni quaresimali.

 

Hai qualcosa da dire? Lascia un tuo commento!


due + cinque =