23 ottobre, 2012 - 1 Commento

BUON COMPLEANNO (LATINA)LITTORIA!

La città di Latina/Littoria compie i suoi primi 80 anni. La data è il prossimo 18 dicembre 2012, e noi non possiamo che farle (e fare a noi stessi) tutti gli auguri possibili. Auguri perché esiste, perché è cresciuta nel modo magari un po’ disordinato, ma fremente che conosciamo; perché ha davanti a sé prospettive splendide (pare che sopravviverà come capoluogo di provincia anche al nuovo ordinamento provinciale, che ne prevede la fusione con Frosinone); e auguri perché il suo avvenire trovi promotori competenti, amministratori specchiati e disinteressati e cittadini impegnati.

Auguri davvero di cuore.
Detto questo, passiamo ai festeggiamenti. E’ stato varato il logo di questi 80 anni. Lo vedete raffigurato in questo articolo. Vi piace? Lo trovate efficace? Se lo riterrete, fatecelo sapere. Noi vi facciamo sapere il nostro parere, che non sarà di natura estetica, ma storica.
Non ci esprimiamo sull’estetica del logo (sulla quale nutriamo riserve), perché è sempre oggettivamente difficile sintetizzare la vita di una città in un segno grafico.
Ma sulla storia “rappresentata” nel logo ci sentiamo di dire qualcosa. Di dissenso.
Troviamo, difatti, nel logo almeno due errori storici: il primo è la parola ”Fondazione”. Il 18 dicembre la città non festeggia la sua fondazione, che ormai è arcinoto, è avvenuta il 30 giugno 1932. Festeggia, invece, la sua inaugurazione. La distinzione tra fondazione e inaugurazione è passata in città attraverso piccole, ma convincenti polemiche storiche, ed è approdata alle due date citate: 30 giugno 1932, fondazione ad opera di Valentino Orsolini Cencelli, che fu il vero “padre” di Littoria, malgrado le rimostranze tardive di Mussolini, (che l’aveva autorizzata il 5 aprile di quello stesso anno). Il 18 dicembre 1932 è la data in cui Mussolini, facendo una piroetta indietro e ripensandoci, decise che Littoria andava bene, e venne qui ad inaugurarla. E questo è il primo errore del logo, che parla di 18 dicembre 1932 riferendosi alla fondazione.
Il secondo errore sta nel nome: il 18 dicembre 1932 non fu fondata Latina, nome che non esisteva, bensì Littoria. Si potrà discutere di origini, di fascismo, di polemica, di tutto quello che volete, ma la storia è storia. Il 18 dicembre 1932 venne inaugurata una aggregazione civica (che i fascisti chiamavano, con un pizzico di vergogna, borgata Littoria, o centro rurale: tutto meno che città, parola che avrebbe smentito la politica rurale e antiurbana di Mussolini): a quella aggregazione civica fu dato il nome di Littoria. Ergo, il 18 dicembre 2012 si festeggia la inaugurazione di Littoria e non di Latina, che è un nome che risale al 1945. Amen.
Ci sarebbe anche da obiettare su quella sfera che campeggia nell’8 del logo: essa vorrebbe rappresentare la fontana di piazza del Popolo, già piazza del Littorio. Ma nel 1932 la “palla”, come si chiama da queste parti, non esisteva. Fu insediata alcuni anni dopo, per fare dispetto ad Antonio Pennacchi e al suo mitico camion che sprofondò nel terreno proprio in quel punto (non è vero, è una favola, anche se ben congegnata).
Queste osservazioni prescindono dalla stanca e smorta vicenda su come la nostra città si deve chiamare oggi: deve chiamarsi Latina, così come nel 1932 si chiamò Littoria. Anche perché Latina (il nome) ha 67 anni, destinati ad aumentare; Littoria ne ha 13, e non potrà averne di più.

 

1 Commento

  • Gent.mo,
    approfitto della sua conoscenza sull’argomento per chiederle la seguente informazione: Sul sito web libri nella pubblicazione “Latina gens rassegna del Lazio, dell’Umbria e della Sabina – Pagina 49, dell’anno 1932, si legge lo stralcio di un breve passaggio che riguarda la banda Musicale del mio paese, Cannara, paese dell’Umbria non distanta da Assisi: Quando la macchina del Duce si allontana la banda fascista di Cannara, che ebbe l’onore di ricevere da lui una fotografia con la seguente dedica autografa: «Alla Banda di Cannara benemerita del Fascismo », intona gli inni della rivoluzione.
    Purtroppo non sono ancora riuscito a trovare la rivista nelle varie biblioteche e quindi non so a quale ricorrenza si riferisce l’articolo. Che sia stata l’inaugurazione di Littoria.
    Spero in un suo riscontro.
    Cordialità.
    Mario Scaloni
    Cannara (PG)

Hai qualcosa da dire? Lascia un tuo commento!


+ tre = otto